Plaza del Sexo

Plaza del Sexo

Il tuo corpo è politica anche se tu non lo sai.

Il corpo è uno spazio culturale, oggetto e sede di dinamiche di potere. La sessualità è manifestazione primaria dell’identità e parte significativa della vita di ogni persona. Eppure non esiste, nel discorso pubblico, uno spazio di dibattito che proponga alternative alle forme standardizzate e discriminatorie che rimandano ai soliti stereotipi di genere. Per questo motivo desideriamo riscoprire la nostra corporeità criticamente, esercitandola come soggetti attivi. Per questo motivo vogliamo presentare la sessualità come parte integrante della vita di ogni persona.

La Plaza del Sexo è il luogo dove mettere in atto la liberazione sessuale in tutti i suoi aspetti, è uno spazio di incontro e di festa, è Desiderio di Rivoluzione!

A Torino 27-28-29- 30giugno.
Dalle 19.30 presso il Cap10100 in Corso Moncalieri 18.

Vieni!

 

7 giugno 2013 16:26 0 comments

8 marzo 2013 – ANPI grugliasco

8 marzo 2013 – ANPI grugliasco

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA
Donne, società, diritti, lotte, libertà

DOMENICA 3 MARZO 2013 DALLE ORE 10.00
Presso il Centro Civico “NELLO FARINA”
Via San Rocco, 20 – Grugliasco

In occasione dell’evento interverranno:

– L’Associazione CASA delle DONNE di TORINO
L’associazione Casa delle donne nasce a Torino nel 1979. Non è una casa di accoglienza, ma è un luogo di donne e per le donne, aperto solo ed esclusivamente a loro, dove trovare ascolto e supporto per i propri problemi, contare sulla disponibilità e la solidarietà ed anche esprimere la propria creatività. I temi come il diritto all’autodeterminazione, la salute, la maternità, la violenza sulle donne, ma anche la corretta informazione, il lavoro, la pace sono di fondamentale importanza e accompagnano l’associazione da quasi 40 anni.
Per informazione: www.casadelledonnetorino.it

– Il Collettivo ALTEREVA
Il collettivo Altereva è formato da un gruppo di studentesse e studenti conosciuti durante l’autunno dell’Onda. A partire dal quell’esperienza il collettivo ha iniziato un percorso di formazione e di azione sul territorio sulle tematiche di genere (identità, sessualità, ruoli, storia, rapporti tra i generi, stereotipi, omosessualità, potere, società, discriminazioni, parlare di donne e uomini, etc).
Per informazione: www.altereva.org

A seguito verrà servito un pranzo a buffet onnivoro e veg
con offerta di 6,00 €
(sconto di 1,00 € a chi si porterà piatto, posate e bicchiere)

Seguirà un pomeriggio di dibattito collettivo libero
dove poter esprimere le proprie opinioni e considerazione
sulla condizione della donna oggi.

Siete cortesemente invitati a prenotarvi contattando l’ANPI via mail entro il 28/02/2013:

——->>>>>>> anpi.grugliasco@gmail.com

seguici anche su facebook: ANPI “68 Martiri” Grugliasco

26 febbraio 2013 17:39 1 comment

1 marzo 2013 Parliamo di Post-porno

venerdì 1 marzo ore 21:00 @circolo arci oltrepò – c.sicilia 23 –

Un momento di formazione sul post-porno: parole, video, racconti.
Il post porno come messa in discussione di stereotipi e narrazione di una sessualità liberata?
Ne parliamo con Valentine, militante femminista e studiosa del movimento post-porno catalano.

26 febbraio 2013 15:41 0 comments

Programma Appuntamenti

                                                   

 

Ogni mercoledì ore 20:30 – RIUNIONE

Casa delle donne di torino

Libertà è partecipazione. Non restiamo a guardare.

Ogni ultimo giovedì del mese…..

Autocoscienza….riscopriamo altre pratiche di condivisione..
(Questo incontro è riservato solo alle donne)

Per conoscere luogo, tema, modalità:   

(info:     altereva.torino@gmail.com)

 

9 febbraio 2011 18:25 0 comments

Fuan 2010

«Troviamo indecenti le metologie comunicative utilizzate dalle liste “Studenti per la Libertà” e “Azione Universitaria”, nelle quali si crea una ovvia e offensiva analogia tra il corpo femminile e il “il giusto cocktail per l’Università”»,

dichiara il collettivo AlterEva, collettivo interfacoltà che si occupa di tematiche di genere, che in collaborazione con la consigliera di fiducia dell’Unito ha aperto uno sportello anti-molestie, vessazioni e discriminazioni.



«Abbiamo denunciato il messaggio contenuto nei manifesti elettorali per il CNSU alla Consigliera di Fiducia e al Comitato Pari Opportunità dell’Università degli Studi di Torino. Pensiamo che una struttura pubblica – specialmente un’università – debba difendere la dignità della persona e promuovere le differenze senza permettere vergognose strumentalizzazioni del corpo della donna, ora addirittura utilizzato come mezzo di becera propaganda elettorale».

19 aprile 2010 18:26 0 comments

SIAMO TUTTE COINVOLTE Volantino

SIAMO TUTTE COINVOLTE Volantino

SAI CHE…?
• A novembre 2010 la giunta Cota ha approvato una delibera che consente l’inserimento del movimento anti-abortista all’interno di ospedali e consultori pubblici
• La Casa delle Donne di Torino ha presentato ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale
• Il 15 luglio 2011 il TAR ha annullato la delibera
• Dopo 4 giorni Cota ha emesso una nuova delibera pressoché identica alla precedente.

NON TI SEMBRA UN’INGIUSTIZIA…
che venga messa in discussione la libertà di scelta delle donne?
NON TI SEMBRA OFFENSIVO….
che il potere politico consideri ancora le donne incapaci di fare scelte consapevoli e indipendenti sulla maternità e sul proprio futuro?
NON TI SEMBRA ASSURDO…
che in un momento così delicato una donna sia costretta a doversi giustificare, a sentirsi in colpa ?

SE LA DELIBERA COTA DIVENTA ESECUTIVA. CONSULTORI E OSPEDALI, DA LUOGHI LAICI, PUBBLICI, VOLTI ALLA TUTELA DELLA SALUTE, DIVERANNO UNO SPAZIO APERTO ALLA PREDICA E ALLA PROPAGANDA, DOVE NEGARE , DI FATTO, LA LIBERTA’ DI SCELTA DELLE DONNE, ANCHE AI DANNI DELLA LORO STESSA INTEGRITA’ PSICO-FISICA.
AUTODETERMINAZIONE E’ LIBERTA’
24/09 ASSEMBLEA PUBBLICA REGIONALE
0RE 15:00-18:00
Donne di Torino per l’autodeterminazione
Aula Magna Istituto “Amedeo Avogadro”
via Rossini 18, Torino
Collettivo AlterEvA
Riunione: mercoledì ore 20
Casa delle donne, via vanchiglia 3
info: www.altereva.org/altereva.torino@gmail.com
presidio:
folk club
mediche che danno info
2 assemblea
Dibattiti con prof uni
Racconto del movimento
Come si orgaizzato le donne in situazioni di conflitto

Caratterizzare tende con i fili di lana
Stencil—
grossi magnesia—
Letture—ave marie murgia
Lampade a gas
Fili di lana
Fronte restro immagine testo da distribuire

Punch
Chiedere ai circoli di aiutare facendo qualcosa

19 aprile 2010 18:03 0 comments

I DIRITTI SONO IL NOSTRO PRIDE!!

I DIRITTI SONO IL NOSTRO PRIDE!!

TORINO SABATO 19 GIUGNO 2010

Le minacce sempre più forti che si levano, nell’indifferenza quasi generale, contro i diritti di tutte e di tutti ci hanno spinto ad organizzare una grande manifestazione unitaria di tutto il movimento LGBT, delle donne, dei migranti, dei laici e di quante/i ritengono fondamentali i diritti per la loro vita a Torino, SABATO 19 GIUGNO 2010.

Il titolo della manifestazione sarà “I diritti sono il nostro PRIDE” e vogliamo che sia un grande momento per ritrovarci insieme intorno ad alcuni valori forti che non vogliamo siano mai messi in discussione: AUTODETERMINAZIONE, LAICITA´, ANTIRAZZISMO e ANTIFASCISMO.

Per la salvaguardia di questi valori, che appaiono sempre meno condivisi dalla classe politica locale e nazionale, non possono schierarsi in modo frammentario singole parti della società civile, ma è interesse di tutte e di tutti concentrare in modo unitario l’azione politica. 
Vogliamo manifestare per affermare diritti che riteniamo non negoziabili perché sono il fondamento delle libertà soggettive e collettive.

Diritto all’autodeterminazione su di sé e sul proprio corpo, che in concreto significa:

* esprimere liberamente il nostro orientamento sessuale e la nostra identità di genere 
* libertà di amare e di scegliere come e con chi vivere
* scegliere se vogliamo essere o non essere madri 
* scegliere come affrontare la malattia e anche la morte

Diritto a scegliere il luogo dove vivere, alla libertà di movimento e a non essere discriminati sulla base della nostra provenienza geografica

E anche 

* diritto alla salute 
* diritto ad una istruzione e a una formazione pubbliche e laiche per rimuovere le diseguaglianze
* diritto al lavoro e alla dignità di tutti i lavori senza discriminazioni e ricatti 
* diritto ai beni comuni 

Vogliamo che la manifestazione sia anche una festa, per esprimere con orgoglio le nostre molteplici differenze. Per questo abbiamo usato la parola PRIDE, che viene dalla storia del movimento LGBT, per estenderla a tutti i soggetti che oggi vedono messi in pericolo diritti che credevano acquisiti.
Invitiamo ad una straordinaria mobilitazione per far sentire la voce della società civile che vuole vivere in una Regione e in un Paese laici, antifascisti e che sostengono i diritti, la dignità e la libertà di tutte e di tutti.

Il Comitato 19 giugno
Promosso da: Donne di Torino per l’Autodeterminazione e Coordinamento Torino Pride LGBT

19 aprile 2010 17:59 0 comments